Contatti
Tutto quello che cerchi per il tuo cane... in un solo click!
 






Non responsabilizziamo gli animali!

Responsabilizzare gli animali si rileva controproducente per una serena convivenza e per la loro tranquillità

di Dottor Alberto Franchi

Abbiamo già più volte considerato l’inopportunità di considerare “umani” i nostri animali: li si snatura e, contrariamente a quanto si potrebbe ritenere, si manca loro del dovuto rispetto.
Uno dei fattori che più frequentemente induce un cane ed anche un gatto all’ansia, a comportamenti inappropriati, a nevrosi, ad episodi di aggressività è l’addossargli responsabilità che nella nostra vita sociale non gli competono.

Quando ad un cane (o gatto) viene permesso di controllare il proprio gruppo sociale, l’ambiente in cui vive, le azioni dei famigliari e dei loro eventuali ospiti, gli si attribuiscono incarichi che i proprietari dovrebbero riservare per se stessi.

Il cane, o il gatto, caricato di tali oneri si aggrava di mansioni smisurate per lui, che lo portano facilmente ad uno stato di ansia.
Quest’ansia può sfociare in comportamenti indesiderati, autolesionistici, di auto- appagamento, ma anche in aggressioni verso i famigliari umani.

Cane responsabile

Fatemi fare un paragone (ne faccio spesso nei miei incontri per facilitare, mediante una analogia con l’uomo, la comprensione della condizione psicologica di un animale).
Una coppia di genitori è tenuta a responsabilizzare i propri figli, nel corso dello sviluppo mentale, per preparare alla vita personale e sociale “gli adulti di domani”: coloro che ci sostituiranno, prima o poi, nella vita e nel governo della società.
Al contrario, il proprietario di un cane o di un gatto è doveroso che inibisca la sua maturazione sociale, che ha luogo a seguito della maturità sessuale.
È consigliabile, infatti, che per la serenità dell’animale e della famiglia ospitante siano gli umani a controllare l’animale facendolo sentire “un gradito ospite in casa”.
Senza responsabilità, senza affanni, senza tensioni, senza ansie.
Tutte queste pene... teniamocele per noi! Lasciamoli vivere da animali, ce ne saranno grati.


Dottor Alberto Franchi medico veterinario a Verona

Ambulatorio Veterinario Borgo Venezia - Via Felice Casorati 19 - Verona 
Ambulatorio Veterinario Borgo Trento - Via Vittorio Locchi 32/a - Verona
Telefono 347 9729098
E-mail vetverona@gmail.com
www.veterinarioaverona.it
Facebook
Google+


Articoli correlati

Aggressività fra cani in casa
Competitività crescente tra cani in famiglia, manifestazioni di aggressività, prepotenti richieste di attenzione nei confronti dei proprietari

Come educare un cane aggressivo
L'agitazione e lo stress sono fra i principali elementi stimolanti dell’aggressività del cane; i consigli del veterinario per preservare la serenità del quadrupede

I cani viziati diventano aggressivi e poi temuti dai proprietari
Una vera testimonianza di come un cane viziato possa diventare aggressivo nei confronti del proprietario e di altre persone

Come vive il cane la relazione inappropriata con i suoi proprietari? Ce lo svela lui stesso!
Dialogo semiserio fra una cane ansioso ed aggressivo ed il suo veterinario

Cane dominante ed aggressivo in casa
Il cane si mostra aggressivo e dominante nei vostri confronti? Ecco come intervenire!





Top articoli

Il vomito nel cane: le cause e i rimedi
Trasportare il cane in automobile: cosa dice la legge
Pronto soccorso veterinario 24 ore su 24
Le piante tossiche per il cane
Le malattie parassitarie del cane: i parassiti intestinali